16 novembre 2011

non fa ridere

Silvio Berlusconi prima del passaggio di consegne al nuovo premier Mario Monti riunì i suoi fedelissimi intorno a sé e con un certo entusiasmo raccontò la sua ultima barzelletta da capo del Governo: "Allora, sentite questa... C'era un capo del governo serio e compito come dovrebbe essere un capo del governo, un governo di ministri che hanno studiato o lavorato nei campi di cui si devono occupare e addirittura tre donne in ministeri chiave. E senza essere passate prima dal casting del Grande Fratello!
Il capo del governo e i suoi ministri e ministre ("inchiavabili"... ihihihihi...) vanno allora tutti fieri a chiedere la fiducia alla Camera e al Senato e noi - ihihihih - in Parlamento li mandiamo a casa... ahahahaha... Non è spassosa? Non ridete? Non fa ridere?".

Dopo 30 secondi, ovviamente, cominciarono tutti a ridere, incitati dal "responsabile" Scilipoti. Anche i "malpancisti".

E così finirono i mal di pancia, le assunzioni di responsabilità e ca..ate varie e morì la Terza repubblica appena nata.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Guarda che secondo me è successo davvero... sei un mago o conosci la politica italiana?
Guarda il pezzo di oggi. http://www.corriere.it/politica/11_novembre_17/berlusconi-manovra-depressiva_12086354-1108-11e1-b811-fb0a2ca90bde.shtml

Romeo

il moralista ha detto...

... infatti era proprio il pezzo che ho linkato nel post... ;)

magisamica ha detto...

Le dichiarazioni che B. avrebbe fatto ai suoi senatori ieri sono di una volgarità e di una violenza che mettono paura. "Come se non ci fossimo abituati", ci suggerisce la nostra cinica esperienza di mondo. Ma abbiamo pur sempre un senso etico, e abbiamo pur sempre, anche, un senso estetico. E ci parla, quest'ultimo, e ci dice più cose di quante...

il moralista ha detto...

comunque la "barzelletta che non fa ridere" l'avevo scritta e postata su Fb in forma abbozzata prima delle dichiarazioni di mr B... quindi mo' vado dall'ex premier e gli chiedo i diritti :)