15 maggio 2008

pulizia

Tutto a posto. "Operazione sicurezza" conclusa: 400 arresti ed espulsioni... Da domani vivremo nel Paese di Bengodi.

Nessuno chiederà più bustarelline o bustarellone per fare il proprio lavoro (per cui viene già pagato dai contribuenti).

Nessuno truccherà bilanci, dichiarazioni dei redditi, moduli etc etc.

Nessuno userà i "soldi sporchi" dei mafiosi per mettere su imprese in nero (con lavoratori in nero, come la zozzeria di certe cucine di certi ristoranti o di certe sale scommesse).

Nessuno rapinerà più le ville o gli attici dei poveri italiani che hanno sudato il pane.

Nessuno andrà più a baby-prostitute, nè metterà bambini sulla strada, e neppure li comprerà all'ospedale da qualche disgraziata, a un modico prezzo.
...
Nessuno ti aprirà la porta, se mai avessi bisogno di aiuto.

Vedrete, domani andrà tutto meglio. Ooohh... finalmente... sicurezza.

Vediamola da un altro punto di vista, va'!!! Un segno di speranza e di bellezza. Sicuramente.

A Roma, zona Villa Spada, opera dal 2001 il Centro di prima accoglienza "Padre Arrupe". Tra le iniziative avviate, la casa famiglia per minori "La Casa di Marco".

I responsabili sono l'italico papà Carlo e sua moglie, mamma Dzemila, di etnia rom, che vivono nel Centro con i loro due figli. Nel Centro prestano il loro servizio alcuni operatori e una ventina di volontari che si alternano nelle diverse attività.

Banalità per banalità... ci sono bambini rapiti dai Rom (?) e ci sono Rom che amano e salvano i bambini (italiani).

6 commenti:

diogneto ha detto...

diciamo che è simile al mio post sui Rom... mi vergogno di essere italiano in questi momenti!

grande moralizzatore, moralizza l'Italia anche per me! :-) un saluto Diogneto!

il moralista ha detto...

diogneto... vedi mio messaggio su Splinder.

Hai visitato il sito del Centro "Padre Arrupe"?

Anonimo ha detto...

ben detto
abbecedario

Anonimo ha detto...

...soprattutto condivido il punto interrogativo sul provvidenziale tentativo di rapimento.
saluti
m.ang(ela)

matteo ha detto...

E' un soffio di libertà leggerti, ed è un piacere vedere in quanti condividiamo le stesse idee, è una grande fortuna, che poi a pensarla così sono le generazioni che mi succedono, mi da ancora più gioia, non esistono solo i centri commerciali come nuove cattedrali, le play station come passatempo unico,
per fortuna che esisti tu e gli altri compagni di viaggio. Questo si che da fiducia
ciao
matteo di roma

il moralista ha detto...

benvenuta a mariangela (suppongo)... diciamo che il punto interrogativo non si riferisce solo all'ultimo fatto (?) di Napoli, ma alla nota questione (leggena metropolitana?) dei rapimenti di bambini da parte dei rom... le leggende (anzi, i miti) hanno un fondo di verità, ma sono i fatti che non sono mai chiari... sul caso di Napoli ho fatto diversi cattivi pensieri...