25 marzo 2008

sonni (poco) tranquilli

Papa Ratzinger fa colpo, nel mondo vipparolo e non. W il Papa! Tutto il resto è noia.

Non vi sarà sfuggita (impossibile) la conversione in mondovisione di Magdi Allam.

Ma forse i più non avranno notato l'effetto Benedetto XVI nella vita di un altro "vippe", Franco Califano.

Già intervistato qualche giorno addietro a proposito della sua recente devozione per il Papa (oggetto del libro Senza manette, biografia del Califfo curata da Pierluigi Diaco), "dicono" che durante il Tg1 delle 20 della domenica di Pasqua il nostro abbia rivelato anche con quanta concretezza papa Ratzinger stia cambiando il suo stile di vita.

Raggiunto a proposito di un furto avvenuto - lui presente - nella sua casa romana, il Califfo (gigantografia del Papa alla spalle, tra vari altri pittoreschi cimeli della sua vita precedente...) ha dichiarato che se Benedetto XVI non gli avesse messo una mano sulla testa, avrebbe usato contro i ladri "il ferro" (la pistola) che tiene da sempre sotto al cuscino...

Ora, mi sono chiesto: che c'avrà pronto sotto al cuscino Magdi Cristiano Allam?
Benedetto, anche questo, tienilo bbono tu, se puoi!

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Ho letto il tuo commento ad Accattoli, e ne condivido in pieno il contenuto.
La conversione "contro", che rinnega anche le radici positive da cui si è partiti, è una conversione imperfetta. Non sto qui a giudicare la vita, ma le affermazioni di Magdi.
Ciao!
P.S. le conversioni di solito non rinnegano, ma valorizzano il passato perfezionandolo.
torietoreri

il moralista ha detto...

grazie Tori... lì mi sono invischiato in una polemica che ha superato le mie intenzioni. In effetti, è proprio lo "stile" comunicativo di Allam che non mi convince. Ma le stesse cose le direi anche a mio fratello... di carne.

marcello ha detto...

Dai, moralista, sbilanciati: era meglio il Magdi Allam "musulmano laico" o quello "cristiano teocon"?
Aggiungo: anch'io, come Califano, ho il poster di Ratzinger in camera... però io sotto il cuscino c'ho le freccette! Scusa non avrei dovuto... sono già pentito.

il moralista ha detto...

a provocazione rispondo, seriamente.
Leggo stamattina uno dei petulanti titoli di "Libero" in testa ad un pezzo di Renato Farina: "Magdi e Benedetto, quanti cattolci non vi amano"... facendo riferimento a tutta la serie di critiche, di varissimo genere e qualità, piovute dopo il Battesimo. e' una lettura (provocatoria?) che non accetto.
Allam, che ovviamente non conosco, non mi sta simpatico. Ma certe obiezioni le farei (e le faccio) anche a mia moglie che credo di amare profondamente.
Per quanto riguarda il Papa, non ho proprio niente da obiettargli. Tanto più che finalmente di recente ha detto che "Il cristianesimo non è moralismo"... potrebbe essere il sottotitolo di questo blog... per chi ne ha capito il senso! :)

Luca Grasselli ha detto...

Farina e Magdi Allam. Cos'avranno in comune? Vediamo... spremiamoci le meningi... pensiamo... pensiamo...

il moralista ha detto...

Luca, sei sardonico e allusivo :) non ci casco e non capisco a cosa ti riferisci (...sai a Roma ne sentiamo meno la presenza)...