30 dicembre 2010

trasloco

(foto flickr/sergis blog)
Appunti per il trasloco dal 2010 al 2011:
  • buttare le cose che non servono nel 2011 (ansia, fatica, rabbia, rimpianti e anche un bel po' di illusioni).
    Sogni e idee, NO... se non troppo ingombranti, un giorno, possono sempre tornare utili;
  • mettere in una scatola a parte, sempre in vista e pronto-uso, le cose davvero importanti: l'icona di Cristo Sposo, le amicizie vere, vecchie e nuove, un po' di perseveranza e... una lattina di Coca;
  • chiudere acqua e gas e poi chiudere bene la porta, per l'ultima volta;
  • ridare le chiavi al Padrone... per sempre.

Amen.

    7 commenti:

    Alessandra ha detto...

    un bel promemoria... coca a parte! :-|
    mi piace molto l'idea di chiudere e ridare le chiavi per sempre!

    Marcello ha detto...

    E la moglie?

    ... è -per caso- nella categoria "amicizie"... oppure "coca" ...

    ...o "Padrone"?

    il moralista ha detto...

    Coca... è ovviamente la pessima Coca cola ;)

    la moglie è un po' in tutte le cose importanti... sopratutto nell'Icona.

    Anonimo ha detto...

    ...voltarsi e, zaino in spalla, riprendere il proprio cammino...
    Romeo

    scricciolo ha detto...

    L'idea dello zaino ce l'ho in testa da un pò. Essendo uno spazio ristretto mi da molto l'idea di poterci portare qualcosa di molto più importante e sicuramente di molto meno ingombrante di qualsiasi cosa fisica...

    scricciolo ha detto...

    Ah, dimenticavo: Amen ;)

    Anonimo ha detto...

    Man mano che ci inoltra negli anni, proprio perchè ci si avvicina alla vetta, il passo si fa più cauto, le illusioni spariscono, si acquista consapevolezza e prudenza, ci si deve disfare degli orpelli e tenere invece l'essenziale. E gli auguri diventano più pacati ma non per questo meno sinceri e pieni di affetto. Buon 2011!
    torietoreri