15 novembre 2010

la fine del mondo

foto flickr/seelensturm
Domenica. Ore 10.30 circa. Messa "dei piccoli". 
Il celebrante, dopo la proclamazione del Vangelo, invita tutti i bambini sotto all'altare per ascoltare da vicino l'omelia.

Sacerdote: "Bambini, oggi il Vangelo parla di una cosa che sembra un po' spaventosa, la fine del mondo... vediamo, secondo voi cosa è la fine del mondo?".

Bambino (8-9 anni, il primo a rispondere): "Beh, per me è come quando mamma mi prepara una cosa buona da mangiare e io dico che è la fine del mondo".

16 commenti:

Marcello ha detto...

Ahahahaha...
...ehi! Un momento!
Bambini sotto all'altare? Durante la Messa?
Ma si può fare? E' liturgico?
Devo chiamare i domenicani?

il moralista ha detto...

non lo so se si può fare... ma mi sembrava meglio del servizio di "camicie verdi" anti-bambino che ho visto in certe messe :)

ps. l'omelia proseguiva seguendo proprio la lettura fatta da questo bimbo... la fine del mondo può essere letta da un altro punto di vista...

DParlavecchio ha detto...

Fantastico. Poetico oserei dire

scricciolo ha detto...

Santa innocenza!
Beati loro che riescono a vedere il bello dovunque =)

il moralista ha detto...

cara scricciolo, ben trovata.

come anticipavo in un commento precedente, la sorpresa più bella è stata però che il sacerdote voleva proprio andare a parare lì... la fine del mondo, che cos'è, davvero?

scricciolo ha detto...

E' solo l'inizio di qualcosa di bello.
Io ci credo :)
E per questo non mi spaventa nè la morte, tantomeno il 12/12/2012 ;)

Anonimo ha detto...

Ma chi l'ha detto che il Vangelo parlava della fine del mondo?? Parlava piuttosto della fine di "un'epoca", allora potrebbe riguardarci da vicino. Anche la nostra epoca potrebbe essere "alla fine", basta riconoscere i segni, che non sono metereologici o geologici, ma la "catastrofe" di piccoli/grandi imperi. Che bella notizia!!! Teniamoci pronti però, un cambiamento epocale non è mai a basso prezzo!
Alessandra

Anonimo ha detto...

Continua il lancio della "Giornata dall'ingenuità". Urge il logo, sono graditi link sui blog, spunti, riflessioni, commenti, contributi, proposte. Coraggio!
torietoreri
www.torietoreri.splinder.com

il moralista ha detto...

@Tori: per il logo non posso far nulla. Ma questo post non è già "in clima" per la Gionata?

sPuntoCattolico ha detto...

Veramente spettacolare la risposta del bambino. Io penso che nemmeno il miglior teologo del mondo sarebbe riuscito a condensare così bene ed in poche parole un concetto vasto e primario come questo.
E' proprio vero che bisogna ridiventare bambini per entrare nel regno dei cieli allora...

folies ha detto...

@Marcello: si puo' fare, eccome se si puo' fare. A maggior ragione solo per il tempo dell'omelia. Ho visto cose da scomunica e da eresia, altro che bambini sull'altare durante l'omelia....

il moralista ha detto...

@sPunto: verissimo... se applicassimo come metodo le loro lenti sul Vangelo, forse la pastorale ne gioverebbe

@folies: benvenuto... esempi? Marcello è particolrmante appassionato di eretici...

Anonimo ha detto...

A breve avremo il logo della "Giornata dell'ingenuità" da postare sabato 27 novembre nei nostri rispettivi blog. Se volente, diffondete ancora l'iniziativa attraverso i vostri amici e "commentatori". A presto!
torietoreri
www.torietoreri.splinder.com

Anonimo ha detto...

Abbiamo il "logo"; vieni a prenderlo sul mio blog, e diffondilo!
Si, questo post è perfettamente in clima: come di quel bambino che, portato per la prima volta in chiesa dal padre, fermo davanti al Tabernacolo, dice indicando il lumino rosso: papà, quando viene il verde ce ne andiamo?
torietoreri

il moralista ha detto...

bellissima!

Anonimo ha detto...

Ringrazio quanti hanno già "postato", gli altri sono ancora in tempo a "postare" sul proprio blog il logo della "Giornata dell'ingenuità" ricavabile da www.torietoreri.splinder.com , e ad esprimere una frase o una riflessione sull'argomento. Grazie ancora a tutti!
torietoreri
www.torietoreri.splinder.com